Opinione dell'esperto:

Paolo Sala

Product Manager Linea Finiture Murali, Mapei SpA

Da Realtà Mapei n° 160 - 13/08/2020

Sanificare gli ambienti partendo dalle pareti con Mapecoat Act 196

Intervista a P. Sala, Product Manager Mapei della Linea Finiture Murali per scoprire la Linea ACT Mapei con focus su MAPECOAT ACT 196, smalto murale per interni, idoneo all’utilizzo in ambienti sanitari, a ottima lavabilità e resistenza agli attacchi batterici.

Gli smalti della Linea ACT sono il frutto di sistemi ad avanzata tecnologia (Mapei Advanced Coating Technoloy) per la protezione e la decorazione delle superfici murali.

Cosa si intende per Advance Coating Technology-ACT?

La linea ACT di Mapei identifica i sistemi ad avanzata tecnologia per la protezione e la decorazione delle superfici murali. Sono prodotti frutto di un importante progetto di ricerca, sviluppati per contesti critici, con prestazioni certificate in grado di soddisfare normative particolarmente severe. E tra le situazioni critiche, dove l’igiene e la pulizia diventano ancora più importanti, troviamo gli ambienti con presenza di alimenti e gli ambienti medico-sanitari. Ambienti alimentari e ambienti sanitari devono sottostare infatti a precise normative che stabiliscono le caratteristiche dei sistemi di verniciatura da utilizzare. Nella linea ACT troviamo due prodotti: MAPECOAT ACT 021, smalto murale per ambienti alimentari, e MAPECOAT ACT 196, dedicato agli ambienti sanitari.

 



Considerando che oggi tutti gli ambienti devono essere sanificati, quali sono le caratteristiche di MAPECOAT ACT 196?

MAPECOAT ACT 196 è uno smalto murale semilucido per interni a base acrilica con speciali agenti di protezione biologica ad ampio spettro di azione, in grado di contrastare il deposito e la proliferazione di batteri sulle superfici, anche in caso di frequenti lavaggi e operazioni di sanificazione.

Come abbiamo detto, è lo smalto ideale per la protezione di ambienti medici e sanitari, ideale cioè in tutte quelle situazioni che richiedono un elevato livello di igiene. E oggi parole come igiene e pulizia non sono più banali raccomandazioni, sono diventate regole “salva vita”, tradotte in prescrizioni di legge e comportamenti obbligatori in moltissimi ambiti. Ecco allora che questo smalto murale, pensato inizialmente per gli ambienti medici e ospedalieri, diventa indispensabile per tutti gli ambienti interni che prevedano la presenza o il passaggio di persone. Oltre quindi a studi medici o cliniche, si possono considerare ideali tutte le aree comuni di impianti sportivi o ricreativi, palestre, centri benessere e spa, così come studi estetici o parrucchieri, hotel e strutture ricettive in genere, studi professionali ma anche appartamenti privati dove si voglia una garanzia superiore di igienicità.

MAPECOAT ACT 196 infatti è resistente a detergenti anche molto aggressivi e agli agenti di disinfezione, è di facile manutenzione ed elevata durabilità, ed è testato in base alla norma ISO 22196, che si utilizza per determinare l’attività antibatterica dei sistemi di verniciatura.

Che cosa è la norma ISO 22196, quali prove prevede e che garanzie attesta?

La norma ISO 22196 è una norma internazionale, frutto del recepimento della severa norma giapponese JIS Z 2801; possiamo affermare che rappresenta attualmente la norma più avanzata e riconosciuta in ambito medico-sanitario.

La ISO 22196 prevede delle prove chiamate test di rapida attività antibatterica, che si realizzano in questo modo: vengono preparati dei campioni verniciati con lo smalto da testare, su questi campioni vengono inoculati diversi ceppi batterici e successivamente si va a misurare il grado e la velocità di abbattimento delle colonie batteriche. I test eseguiti dimostrano che MAPECOAT ACT 196 abbatte drasticamente e velocemente i micro-organismi, con risultati che si mantengono inalterati anche quando i campioni sono sottoposti a dilavamento per 24 ore, che serve per simulare le operazioni di pulizia.

È importante sottolineare che Mapei si avvale sempre di laboratori esterni, per una garanzia totale di quanto attesta.

Nello specifico, i test su MAPECOAT ACT 196 sono stati condotti presso IMSL (Industrial Microbiological Services Ltd), prestigioso laboratorio inglese specializzato in microbiologia.

 



Da un punto di vista pratico quali sono i vantaggi di utilizzare lo smalto murale MAPECOAT ACT 196?

Per capire l’importanza di utilizzare degli smalti certificati per pareti e soffitti, proviamo a osservare un ambiente sanitario tipo, immagiamo per esempio la sala d’aspetto di uno studio medico: vediamo che pavimenti, porte e arredi in genere sono oggetto di pulizie quotidiane mentre le pareti e i soffitti sono le superfici più ampie e meno considerate. Le opere di pulizia e sanificazione, se condotte in modo appropriato, consentono di eliminare una parte notevole di microrganismi, le cui cellule e spore trovano nello sporco e nei residui organici condizioni favorevoli alla loro sopravvivenza e alla loro proliferazione.

Soffitti e pareti in genere rappresentano oltre il 70% delle superfici di contatto in un ambiente: ecco la misura dell’importanza di uno smalto testato e quindi garantito. Mapecoat ACT 196 presenta un’eccellente resistenza al lavaggio, anche nei test realizzati con particolari detergenti come cloro attivo o sgrassante alcalino e coni principali agenti di disinfezione.

 



Per quanto riguarda l’applicazione, ci sono particolari indicazioni da seguire?

MAPECOAT ACT 196 si applica facilmente, seguendole regole classiche adottate per gli smalti murali in genere. Verificata la corretta planarità delle superficie la coesione del supporto (sia che si tratti di nuova rasatura o di vecchia pittura purché perfettamente aderita), si può procedere con l’applicazione del primer MALECH o DURSILITE BASE COAT, completando l’intervento con la stesura in due mani di MAPECOATACT 196. L’applicazione dello smalto murale può avvenire indifferentemente a pennello (setola sintetica tipo Krex), a rullo (sintetico a pelo corto) o a spruzzo, a seconda dell’effetto estetico desiderato e delle dimensioni della superficie da trattare.

 



Altro tema attuale e fondamentale è l’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità dei prodotti: in questo senso come si posiziona MAPECOAT ACT196?

MAPECOAT ACT 196 dispone di certificazione ambientale EPD, redatte secondo standard internazionali (ISO 14025 e EN 15804) ed è considerato un prodotto a bassa emissione di VOC: è risultato infatti in classe A nel test per la qualità dell’aria in interni. Ha quindi tutte le carte in regola per soddisfare i più stringenti criteri ambientale (CAM o altri protocolli internazionali).

MAPECOAT ACT 196 passa tutti i test previsti, a garanzia di igienicità in primis ma anche di durabilità e sostenibilità.

 

 

Prodotti citati nell'articolo

DURSILITE BASE COAT
DURSILITE BASE COAT
Fondo acrilico liscio pigmentato, uniformante, promotore di adesione. DATI TECNICI: Consistenza: liquido denso. Colore: bianco o tinte…
MALECH
MALECH
Fondo acrilico all’acqua, uniformante e promotore di adesione. DATI TECNICI: Consistenza: liquido fluido. Colore: trasparente. Massa…
MAPECOAT ACT 021
MAPECOAT ACT 021
Smalto murale per interni, idoneo all’utilizzo in ambienti alimentari, a elevata pulibilità e resistenza alle muffe. DATI TECNICI:…
MAPECOAT ACT 196
MAPECOAT ACT 196
Smalto murale per interni, idoneo all’utilizzo in ambienti sanitari, a ottima lavabilità e resistenza agli attacchi batterici. DATI…

Rimani in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità Mapei