Da Realtà Mapei n° 157 - 14/01/2020

Vinavil: un marchio storico della chimica italiana

Vinavil continua a crescere e festeggia i 25 anni nel Gruppo Mapei.

La storia di Vinavil, consociata del Gruppo Mapei che produce polimeri acetovinilici, si intreccia con quella della chimica italiana, un settore che nel secolo scorso ha subito importanti e non sempre indolori trasformazioni. Oggi l’azienda festeggia i 25 anni nel Gruppo: è l’opportunità di un bilancio e della messa a punto di nuove strategie per il futuro, in un mercato in continua evoluzione.

Con un fatturato di 181 milioni di euro nel 2018 (di cui il 47% in Italia e il 53% all’estero) e 376 dipendenti in Italia, Vinavil SpA è una società che continua a crescere: la struttura produttiva e commerciale, come pure l’assistenza tecnica, sono in espansione e puntano a collaborazioni di lungo periodo con gli operatori dell’industria chimica di trasformazione offrendo prodotti per i settori più disparati, dall’industria tessile a quella del chewing-gum. Ma Vinavil non produce solo per l’industria: il marchio è infatti conosciuto da decenni grazie all’adesivo universale Vinavil, la famosa “colla bianca” dalla tradizionale confezione bianca e rossa.

Grande è anche l’attenzione alla sostenibilità ambientale: gli stabilimenti di Ravenna e di Villadossola (VB) producono dispersioni a base acquosa o solidi privi di solvente che garantiscono bassissime emissioni di sostanze organiche volatili. In tutti i settori in cui opera, Vinavil propone prodotti che rispettano i requisiti normativi in vigore nei singoli Paesi di destinazione.

Anche il settore Ricerca&Sviluppo riveste un ruolo fondamentale per la formulazione di prodotti innovativi.

Tra tradizione e innovazione, la storia di Vinavil continua. 

 

NON SOLO “COLLA BIANCA”

Vinavil produce polimeri per l’industria, che sono utilizzati in diversi campi, dal settore tessile alle pitture fino al “fai da te”. Queste le linee di prodotto:

  • Leganti vinilici e acrilici per idropitture
  • Dispersioni viniliche e acriliche per adesivi e per l’industria tessile
  • Polveri polimeriche ridisperdibili
  • Polimeri solidi per l’industria del chewing-gum
  • Polimeri in perle per impieghi speciali
  • Adesivi vinilici per il “fai da te” (come la famosa “colla bianca”)
  • Polimeri vinilici e acrilici tailor-made per gli impieghi più svariati (da additivi cementizi ad agenti sospendenti di polimerizzazione).

LE TAPPE DI UN’AZIENDA CENTENARIA

1922. Apre un insediamento a Villadossola per la produzione di carburo di calcio, ad opera della Set (Società elettrochimica del Toce) e della Sips (Società italiana di prodotti sintetici). Negli anni successivi le due società verranno inglobate da Montecatini e lo stabilimento inizierà a produrre Rayon acetato.

 

1936. Viene avviata una prima produzione semi-industriale di acetato di vinile, che viene trasformato in polimeri e in alcool polivinilico per applicazioni nel settore degli adesivi.

 

1942. Nasce la “colla bianca”, che dieci anni dopo prenderà il nome di “adesivo universale” Vinavil.

 

1946. La francese Rhòne Poulenc, attraverso la società Rhodiatoce, realizza una joint venture con Montecatini. Negli anni successivi porterà un prezioso know-how di brevetti provenienti dalle grandi industrie tedesche.

 

1952. Vengono installati i reattori per acetato di polivinile in emulsione e con essi nasce il nome Vinavil (Vinil Acetato a Villadossola). Questo lattice bianco invaderà il mercato italiano e diventerà presto sinonimo di colla.

 

1966. La Montecatini si fonde con la Edison, dando origine alla Montecatini Edison SpA, che nel 1974 diviene Montedison. Il nuovo colosso nasce portando con sé i germi della successiva crisi. Nel 1972 Rhòne Poulenc lascia la joint venture.

 

1979. A causa dell’insostenibilità dei costi, chiudono l’impianto di acetato di vinile e, nel 1983, quello di carburo di calcio.

 

1990. Tutte le attività chimiche di Montedison passano in EniChem. Lo stabilimento di Villadossola è inquadrato nella società operativa EniChem Synthesis, insieme all’unità di Ravenna, dedicata a produzioni analoghe.


1991. EniChem presenta il suo Business Plan
, che prevede la chiusura dello stabilimento di Villadossola. Dopo forti pressioni politiche e sindacali, si decide di metterlo in vendita.

 

1994. Mapei acquisisce da EniChem Synthesis l’attività produttiva di resine acetoviniliche, con le unità di Villadossola e Ravenna. La nuova società viene ribattezzata Vinavil SpA. Con l’acquisizione si avvia un processo di risanamento e sviluppo.

 

1997. Inizia l’internazionalizzazione della società, con la costituzione in Nord America di Vinavil Corp. (USA) e di Vinavil Inc. (Canada). È del 2001 la joint-venture in Egitto (Vinavil Egypt).

 

2000. Inizia la produzione di polveri ridisperdibili, che vengono utilizzate nei materiali cementizi Mapei, e l’anno successivo viene avviata la linea di emulsioni acriliche.

 

2007. Avviata una nuova linea di emulsioni copolimere, con un reattore da 30 m3. Nello stesso anno viene ottenuta la certificazione UNI EN ISO 14001.

 

 

 

Alcune tappe importanti di Vinavil

1922

Apre un impianto a Villadossola

1942

Nasce la "colla bianca"


1952

Nasce il nome Vinavil (Vinil Acetato a Villadossola)



 
 

1994

Vinavil entra nel Gruppo Mapei

         

1997

Inizia l'internazionalizzazione della società
 

2019

Vinavil festeggia i 25 anni nel Gruppo Mapei

           

Assistenza ai clienti e nuovi mercati: la strategia di Vinavil

Taako Brouwer, Amministratore  Delegato Vinavil Spa

bio



Assistenza tecnica e
customer intimacy: qual è la strategia di Vinavil?

Come abbiamo evidenziato durante i festeggiamenti per i 25 anni con Mapei, il cuore della nostra strategia è la vicinanza al cliente (customer intimacy). Questo approccio non è nuovo per Vinavil, che l’ha seguito per molto tempo in maniera quasi inconsapevole. Oggi cerchiamo di essere vicini ai clienti in maniera attiva e consapevole, coinvolgendo tutti i settori dell’azienda. Il nostro obiettivo è diventare il produttore di polimeri maggiormente vicino ai clienti del mercato, e di farlo in maniera efficiente. Con questo approccio vogliamo differenziarci dalla concorrenza e rivolgerci a quei clienti che danno valore alla possibilità di avere uno stretto rapporto coi fornitori e che cercano una collaborazione a lungo termine e non semplicemente i prodotti al prezzo più basso. L’assistenza tecnica che abbiamo fornito in passato è un valido esempio del modo in cui sappiamo seguire da vicino i nostri clienti. Intendiamo continuare a fornire questo tipo di assistenza, cercando di focalizzarci su chi in grado di apprezzare e valorizzare questo servizio.

 

 

 


Ci sono aree nelle quali intendete investire maggiormente?

Stiamo lavorando per ampliare la nostra presenza sul mercato. Attualmente siamo leader in Italia, dal nord fino alla Sicilia, mentre nei Paesi confinanti - Svizzera, Austria e Francia - molto più vicini ai nostri stabilimenti della Sicilia, non siamo neanche tra i primi tre produttori di polimeri. Il nostro obiettivo è usare la strategia di vicinanza al cliente per aumentare la presenza nei mercati dei Paesi circostanti. Per quanto riguarda l’Italia, presidieremo il territorio offrendo ai nostri clienti servizi e nuovi prodotti, come rivestimenti specifici per metalli e adesivi sensibili alla pressione.


In festa con Mapei


Nel 2019 Vinavil ha festeggiato i suoi 25 anni nel Gruppo Mapei.

Un traguardo importante che è stato adeguatamente sottolineato durante
il Vinavil Global Meeting che si è tenuto dal 3 al 5 settembre, tre giorni
di incontri tra i team di Vinavil SpA, Vinavil Americas & Canada e Vinavil
Egypt
per fare il punto sui risultati raggiunti, definire la nuova strategia
di customer intimacy e ritrovarsi per una serata di festa.


Dopo una prima giornata di lavoro presso la sede Mapei di Milano, i
partecipanti si sono spostati a Villadossola e a Baveno per due giorni
di riunioni tecnico-commerciali.


Il meeting si è poi concluso la sera del 5 settembre a Stresa, sul Lago Maggiore, con una cena di gala e un concerto dello Stresa Festival, manifestazione che Vinavil sponsorizza per il 13° anno consecutivo.
Tags Realtà Mapei: #approfondimenti #ilmondodimapei

Rimani in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità Mapei