Intervista
Paola Di Silvestro
Corporate Product Manager – Resilient Line, Mapei Group

I pavimenti e i rivestimenti resilienti nei settori della sanità e dell'ospitalità sono essenziali. Mapei offre soluzioni innovative per ristrutturazioni rapide, sistemi di posa rapida per materiali durevoli come LVT, e garantisce sicurezza e sostenibilità con prodotti a basse emissioni. Ne abbiamo parlato con Paola Di Silvestro.

I pavimenti e i rivestimenti resilienti sono spesso scelti per ospedali e strutture sanitarie. Quali sono le innovazioni più rilevanti per questi utilizzi?

Gli ospedali sembrano essere cantieri in continua evoluzione e qualsiasi intervento di ristrutturazione deve essere effettuato nel più breve tempo possibile. L'ampia varietà di materiali resilienti oggi disponibili sul mercato permette di scegliere quello più adatto ai diversi ambienti. Ad esempio, nei corridoi sottoposti a un traffico intenso, o in aree in cui sono presenti strumenti pesanti, è possibile optare per materiali extra resistenti in grado di sopportare livelli di usura molto più elevati del normale. La loro resistenza, però, non va a scapito del comfort, caratteristica altrettanto importante. E il fatto che sia antiscivolo, rende un materiale anche più sicuro per il personale ospedaliero e per i pazienti.
Anche per queste tipologie di ambienti i progettisti tendono a scegliere pavimentazioni resilienti e optano per sistemi di posa “fast track”, che consentono una messa in esercizio dei pavimenti in tempi molto rapidi, garantendo al tempo stesso la massima funzionalità e durabilità.
Mapei vanta una lunga esperienza in questo settore e ha sviluppato una gamma completa di prodotti “Fast Track Ready” e sistemi integrati per la posa di questi tipi di pavimenti. Più nello specifico, il sistema di prodotti “Fast Track” è costituito dai prodotti MAPECEM PRONTO, EPORIP SCR, ECO PRIM T PLUS, PLANIPATCH XTRA, ULTRAPLAN FAST TRACK, ULTRABOND ECO FAST TRACK,  MAPECONTACT PLUS (rispettivamente malta premiscelata per massetti, resina per la sigillatura monolitica delle crepe, primer in dispersione acquosa, malta per riparazioni localizzate dei sottofondi, lisciatura, adesivo in dispersione acquosa e banda adesiva professionale) che permettono il rifacimento totale della pavimentazione (massetto incluso, come spesso accade nel caso dei blocchi operatori) in sole 48 ore e riparazioni localizzate in sole 2-7 ore.
Mapei ha sviluppato una gamma di prodotti Fast Track in grado di evitare il blocco delle attività
Tra i diversi prodotti introdotti sul mercato negli ultimi anni, di particolare interesse per gli ambienti ospedalieri dobbiamo anche citare la finitura protettiva trasparente antiscivolo MAPECOAT WET&DRY R11. Oltre che per la facilità di applicazione e le proprietà antiscivolo, questa finitura si caratterizza per la resistenza agli aggressivi chimici, nonché agli agenti di lavaggio e disinfezione. La sua formulazione è stata recentemente migliorata con speciali agenti di protezione biologica ad ampio spettro di azione, in grado di contrastare il deposito e la proliferazione di batteri sulle superfici, anche in caso di frequenti lavaggi e operazioni di disinfezione. 
Questa finitura è disponibile anche nella versione colorata PU GYM REFRESH che permette di rinfrescare e uniformare la superficie di pavimenti nel caso si intervenga con riparazioni localizzate e quindi rappezzi con pvc o altro materiale resiliente magari di colore diverso.

Le strutture alberghiere sono spesso oggetto di interventi di ristrutturazione. Come procedere a un intervento rapido con Mapei?

Nelle strutture alberghiere le ristrutturazioni devono essere fatte nel minor tempo possibile per non limitare i servizi agli ospiti. Serve flessibilità e i pavimenti e rivestimenti resilienti e tessili, in particolare gli LVT, nonché le fibre di vetro decorative, sono quelli che si prestano meglio agli adattamenti. A seconda dell’adesivo, l’installazione può essere permanente o removibile, ma comunque i tempi di posa e messa in esercizio sono sempre molto rapidi.
Anche per questo motivo, le doghe e piastre di LVT vengono sempre più utilizzate nelle stanze degli ospiti come alternative a ridotta manutenzione rispetto alla moquette. Queste nuove pavimentazioni imitano l’aspetto di legno, materiali lapidei e piastrelle ceramiche, con il vantaggio degli spessori contenuti che ne permettono l’utilizzo come copertura di pavimentazioni preesistenti.
Le soluzioni Mapei per la posa di LVT e tessili si distinguono per la completezza e le alte prestazioni. 
Inoltre, anche nel caso si renda necessario effettuare interventi che comportino demolizioni, rumore e polvere, Mapei mette a disposizione del progettista e dell’impresa sistemi di posa “Fast Track Ready”, costituiti da malte premiscelate per massetti, primer, lisciature, adesivi e prodotti complementari che permettono la posa e messa in esercizio del pavimento in tempi rapidissimi evitando quindi il blocco di attività importanti. 

In quali ambienti si può intervenire senza alcun disagio con i nuovi prodotti Mapei?

In tutti gli ambienti dell’hotel è possibile intervenire posando materiali di spessore contenuto, come ad esempio LVT o fibre di vetro decorative, su rivestimenti esistenti ormai vecchi e obsoleti, purché ben ancorati al supporto. Grazie ai nuovi sistemi di posa questo è possibile sia negli ambienti asciutti sia in quelli umidi.
Per la ristrutturazione dei bagni, Mapei ha sviluppato lo SHOWER SYSTEM 4 LVT, un sistema completo per l’impermeabilizzazione e la posa di LVT e SPC in ambienti umidi e docce, anche in sovrapposizione a rivestimenti ceramici e in materiale lapideo esistenti, senza necessità di demolizioni e smaltimenti. Protagonista di questo sistema è l’adesivo a base di polimeri sililati ULTRABOND ECO MS 4LVT WALL, che resiste all’acqua, è idoneo per supporti non assorbenti e impedisce lo scivolamento verticale degli LVT e degli SPC quando vengono applicati a parete, rendendone facile la posa. 
Lo SHOWER SYSTEM 4LVT è stato fonte di ispirazione anche per il settore delle carte da parati e fibre di vetro decorative. In questo ambito, Mapei ha proposto la linea Decor, costituita da soluzioni complete che non implicano la demolizione del supporto e del rivestimento precedente.
Nel caso in cui, ad esempio, si voglia “rinfrescare” l’aspetto di un rivestimento ceramico in un bagno senza demolizioni, è possibile effettuare una lisciatura a zero delle piastrelle con la rasatura in pasta pronta all’uso PLANIPREP 4LVT e procedere all’incollaggio, dopo solo due ore, della fibra di vetro decorativa o della carta da parati con ULTRABOND ECO DECOR WET, adesivo reattivo monocomponente a base di polimeri sililati, che resiste all’umidità della doccia. A distanza di altre due ore, si può procedere con l’applicazione della finitura poliuretanica alifatica MAPECOAT DECOR PROTECTION, che protegge la superficie dal discolorimento e dai raggi UV e ne facilita la pulizia. A distanza di 24 ore è possibile rimettere in funzione la doccia.

Benessere e comfort in un hotel sono fondamentali. I sistemi Mapei come rispondono a queste esigenze? 

I produttori di pavimenti resilienti e tessili hanno introdotto sul mercato internazionale nuove tipologie di prodotti, evidenziandone gli aspetti che contribuiscono al benessere e alla sostenibilità. 
Le pavimentazioni resilienti, ad esempio, hanno emissioni comprese tra 10 µg/m3 e 100 µg/m3, ovvero da 10 a 100 volte inferiori a quanto richiesto dai mercati tedesco e francese e da 15 a 150 volte inferiori da quanto richiesto dai CAM Criteri Ambientali Minimi. Esse, inoltre, non solo sono “riciclabili” al 100%, ma in molti casi “riutilizzabili” a fine vita come compound attivo nella produzione di nuove pavimentazioni resilienti.
Dal canto suo, Mapei sviluppa prodotti e soluzioni a basso impatto ambientale, misurandone gli effetti durante tutto il ciclo di vita tramite la metodologia LCA (Life Cycle Assessment) e documentandone i risultati attraverso le EPD (Environmental Product Declaration).
Intervista
Paola Di Silvestro
Corporate Product Manager – Resilient Line, Mapei Group
Linee di prodotto
Prodotti per resilienti, LVT e tessili
Ti potrebbe interessare anche
Resilienti, mercato in ripresa
Attualità
14/09/2022
Resilienti, mercato in ripresa
Materiali resilienti: i punti di forza. Intervista con l'Esperto Mapei.
Interviste
01/03/2021
Materiali resilienti: i punti di forza. Intervista con l'Esperto Mapei.
Quale sottofondo per i resilienti
Il parere dell'esperto
15/04/2019
Quale sottofondo per i resilienti

Nell'articolo abbiamo parlato di: