Opinione dell'esperto:

Marco Albelice

Assistenza Tecnica, Mapei SpA

Da Realtà Mapei n° 162 - 22/02/2021

Superfici antibatteriche: focus su igiene e superficie piastrellate

Igiene in primo piano con le stuccature epossidiche.

L’igiene delle superficie piastrellate, soprattutto in alcuni ambienti, è fondamentale.

Mense, refettori, scuole, ospedali, centri wellness e molti altri, sono luoghi nei quali l’igiene non è solo una questione di buon senso, ma è tassativa in funzione delle norme vigenti per le diverse destinazioni d’uso.

 

Come migliorare il tasso di igiene delle superfici piastrellate?

È possibile aumentare l’igiene delle superfici riducendo o azzerando l’assorbimento e la porosità del pavimento/rivestimento. Minore porosità significa infatti minore presa di sporco, riduzione o assenza di residui superficiali e maggiore facilità di pulizia. Le piastrelle non assorbenti o smaltate, ad esempio, concorrono al raggiungimento di tale obiettivo.

 

Come le fughe tra le piastrelle possono concorrere all’igiene della pavimentazione?

Il rivestimento ceramico è costituito dall’accoppiamento piastrella-fuga. La fuga è, in effetti, un elemento di discontinuità, un’interruzione della superficie. Se si desidera migliorare il tasso di igiene complessivo superficiale del sistema piastrella-fuga, non solo la piastrella dovrà essere non assorbente, ma anche il riempitivo per le fughe dovrà risultare inassorbente e resistente all’azione di germi e batteri.

 

Esistono prodotti con tali caratteristiche?

Tra le diverse malte che si usano per la sigillatura delle fughe delle piastrelle, i prodotti a base di resina epossidica offrono il miglior contributo all’igiene del pavimento/rivestimento. Non solo perché si tratta di prodotti impermeabili, ma offrono anche una eccellente resistenza all’aggressione chimica. Su Realtà Mapei 155, troverete molti dettagli circa l’impiego di questa famiglia di prodotti (consulare l'articolo dedicato).

 

Quali prodotti Mapei per fughe possono contribuire all’igiene della superficie piastrellata?

Ad esempio, KERAPOXY CQ, un prodotto a base di resina epossidica, certificato dall’Università di Modena come prodotto antibatterico e antimicrobico. Grazie alla tecnologia BioBlock® previene la proliferazione di microorganismi e la formazione di muffe sulla superficie delle fughe, rendendo più igieniche e sane le superfici piastrellate.

Prodotti citati nell'articolo

KERAPOXY CQ
KERAPOXY CQ
Riempitivo epossidico bicomponente antiacido di facile applicazione ed ottima pulibilità, batteriostatico con tecnologia BioBlock®, ideale…
Tags Realtà Mapei: #ceramica #approfondimenti

Rimani in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità Mapei