Da Realtà Mapei n° 158 - 04/03/2020

Carnevali: A. Spazzoli scendeva sempre in campo a sostenere la squadra

Dopo meno di due mesi mi sono trovato a dover salutare un’altra persona che è stata un grande riferimento per la mia vita: arrivederci dottoressa Spazzoli!

Il dolore è sempre difficile da esprimere, rimane sempre il dubbio che non vi siano parole adeguate per esternare la sincerità, l’intensità e la profondità dei nostri sentimenti. Ero legato a lei da una profonda stima, personale e lavorativa. Sorrido ricordando che parlavamo la stessa lingua di marketing e comunicazione.

Sono grato a questa donna unica, che è sempre stata presente e preziosa soprattutto nei momenti di difficoltà della grande famiglia del Sassuolo Calcio.

Ricordo quanto rassicuranti fossero le sue parole. Ha più volte rincuorato e stimolato la squadra, incentivandola a ritrovare la vera essenza di ciò che era nei momenti di smarrimento e di scoramento.

Lei scendeva sempre in campo in prima linea!

Sempre serena, cordiale, solare, sempre con un sorriso, avvolgente come un abbraccio, per tutti.

La risorsa più importante del dottor Squinzi ha voluto accompagnarlo fino alla fine per supportarlo come aveva sempre fatto. Un esempio di tenacia e determinazione. Da qualche parte dentro di noi ci rimane la forza di continuare, sorridere e vivere tutte le cose che ci ha insegnato lei, anche per lei!

Credo che l’importante sia andare avanti e portare sempre nel cuore gli insegnamenti e i ricordi che ci ha lasciato. Ci sono dolori che non si possono né evitare né cancellare. Esistono. Possiamo solo affrontarli, e cercare di fare di tutto affinché non ci annientino.

Ora saranno Veronica e Marco, eredi di un’immensità di valori e di insegnamenti, il nostro riferimento e la loro presenza tra noi.

Dottoressa Spazzoli, la Sua assenza sarà per noi tristezza senza fine.

Un abbraccio.

Tags Realtà Mapei: #maismetteredipedalare

Rimani in contatto

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità Mapei